Anomalia dell’offerta, la pronuncia del Tar Sardegna

pubblicato il: 7 Marzo 2019

Nella verifica dell’anomalia dell’offerta bisogna procedere alla valutazione della congruità del costo del lavoro anche in caso di rapporti di lavoro autonomo: lo stabilisce il Tar di Cagliari, sezione I, nella sentenza n. 94 del 5 febbraio 2019.

Viene considerato illegittimo il principio secondo cui ogni valutazione sulla congruità del costo del lavoro della prestazione offerta non può essere compiuta se tra l’impresa e il prestatore d’opera non dipendente esiste solo la libera contrattazione del compenso.

L’operatore economico che decide (legittimamente) di organizzarsi con collaboratori che non sono lavoratori subordinati non è dunque esentato da giustificazioni in ordine al costo di tali collaboratori nell’offerta che ha presentato.

Documenti correlati: Tar Sardegna – Cagliari, Sezione I, sentenza 5 febbraio 2019, n. 94