Indirizzo

Corso Matteotti 15,
Cremona, CR 26100

Cerca gli articoli

Varianti e migliorie: la distinzione secondo la giurisprudenza

Le proposte migliorative formulate in sede di offerta dal concorrente, sono sempre ammesse? Prima di vedere come la giurisprudenza ha ritenuto di pronunciarsi al riguardo, appare opportuno un breve inquadramento della fattispecie di cui trattasi. In primo luogo la questione si pone esclusivamente in occasione di appalti che si aggiudicano con il criterio dell’offerta economicamente…

Continua a leggere

Calcolo dell’anomalia nel sottosoglia e la recente giurisprudenza al riguardo

L’esclusione automatica delle offerte anomale, come è noto, è un meccanismo riguardante esclusivamente le procedure d’appalto al di sotto della soglia comunitaria L’art 54 del D.Lgs. 36/2023 stabilisce infatti la possibilità di avvalersi di tale opportunità solo in presenza di procedure , sotto soglia, a condizione che: a) si aggiudichino esclusivamente con il criterio del massimo ribasso; b)…

Continua a leggere

Il nuovo Codice dei Contratti Pubblici e l’avvalimento di garanzia

Avv. Maria Ida Tenuta La recente sentenza del TAR Liguria, del 25 giugno 2024, n. 231 si è occupata dell’istituto dell’avvalimento, come disciplinato dall’art. 104 del D.Lgs. 36/2023, ed in specie dell’applicabilità dell’avvalimento di garanzia durante la vigenza del Nuovo Codice. Come noto, la giurisprudenza elaborata sotto la vigenza del precedente Codice dei contratti pubblici…

Continua a leggere

Affidamento diretto e accordo quadro

Una interessante opportunità di ottimizzare i già semplificati percorsi di affidamento diretto di forniture e servizi, come previsto dall’articolo 50, comma 1, lettere a) e b del D.lgs n. 36/2023, è rappresentata dalla possibilità di affidamento diretto di un accordo quadro. L’ANAC, con Comunicato del Presidente del 5 giugno 2024, sottolinea che “nessuna attuale disposizione…

Continua a leggere

ANAC ha aggiornato i prezzi di riferimento riguardanti l’ambito sanitario

ANAC ha aggiornato i prezzi di riferimento riguardanti l’ambito sanitario. Rivalutati i prezzi di riferimento dei servizi di ristorazione, pulizia e sanificazione, a seguito delle dinamiche inflazionistiche registrate. Ristorazione Rispetto ai dati pubblicati a febbraio 2022, il prezzo di riferimento del servizio di ristorazione è stato rivalutato del 3,18%. In coerenza a quanto previsto nel…

Continua a leggere

E’ illegittima l’esclusione del concorrente che abbia erroneamente inserito l’offerta tecnica nella documentazione amministrativa

Tar Reggio Calabria, sez. I, 2 febbraio 2024, n. 87 “Ritiene il Collegio che l’anticipazione del contenuto dell’offerta tecnica nella busta “virtuale” contenente la documentazione amministrativa non comporti la violazione del divieto di commistione tra le diverse componenti dell’offerta. Tale divieto, invero, costituisce applicazione del principio di separazione tra offerta tecnica ed offerta economica che…

Continua a leggere

Il controllo di esecuzione non si riduce alla mancanza di lamentele

I contratti di servizi e forniture richiedono da parte del direttore e del responsabile del procedimento attenti controlli in fase di esecuzione. Non è possibile giustificarsi dei mancati controlli affermando che non si sono riscontrate lamentele da parte dei fruitori del servizio. E’ quanto ha chiarito ANAC con la delibera n.244, approvata dal Consiglio il…

Continua a leggere

I costi di manodopera indicati in sede di offerta devono ricomprendere anche quelli del subappaltatore

La verifica dei costi di manodopera svolta dalla stazione appaltante riguarda il totale dei costi di manodopera, compresi quelli pagati dalle imprese terze ai propri lavoratori. “Alla luce del Dlgs 36/2023 deve ritenersi che il concorrente debba in ogni caso indicare in sede di offerta i costi della manodopera delle prestazioni contrattuali anche se oggetto…

Continua a leggere

Appalti pubblici 2024: bilancio positivo per i codici identificativi di gara (CIG) e la qualificazione delle stazioni appaltanti

L’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha pubblicato un aggiornamento sull’andamento del sistema degli appalti pubblici nei primi cinque mesi del 2024, evidenziando segnali positivi e progressi significativi nella digitalizzazione e nella qualificazione delle stazioni appaltanti Codici identificativi di gara: quasi 2 milioni da inizio 2024. Stesso livello 2023 pure con la digitalizzazione avviata I codici identificativi di…

Continua a leggere

Formare la Pubblica Amministrazione alla cultura della legalità. Accordo ANAC-SNA (Scuola Nazionale dell’Amministrazione) per azioni formative comuni

“Diffondere la cultura di prevenzione alla corruzione e di integrità della Pubblica Amministrazione costituisce un antidoto fondamentale per contrastare il fenomeno corruttivo. ANAC ha pertanto pieno interesse a collaborare con la SNA nell’azione di formazione dei pubblici dipendenti, al fine di diffondere una giusta cultura della legalità. La formazione del personale pubblico costituisce la leva…

Continua a leggere

L’aggregazione della spesa alla luce del nuovo Codice degli appalti. Il ruolo dei soggetti aggregatori a dieci anni dalla loro istituzione

Il 13 giugno 2024 si è svolto, presso la sede del ministero dell’Economia delle Finanze, il convegno dal titolo “L’aggregazione della spesa alla luce del nuovo codice degli appalti: il ruolo dei Soggetti Aggregatori a dieci anni dalla loro istituzione”. A dieci anni di distanza dalla istituzione del Tavolo tecnico dei Soggetti Aggregatori, il convegno ha…

Continua a leggere

Verso il “correttivo” appalti: le proposte di modifica

Discusse in VIII Commissione alla Camera tre risoluzioni finalizzate alla modifica di alcune norme del d.Lgs. n. 36/2023.  Modifiche al Codice dei Contratti Pubblici: le risoluzioni in Commissione Per due risoluzioni, rubricate rispettivamente 7-00220 (Mazzetti – Forza Italia) e 7-00229 (Manes – Gruppo Misto) , è stata prevista una discussione congiunta, anche in considerazione che ci sono dei punti…

Continua a leggere

Federazione Italiana Fornitori in Sanità (FIFO Sanità) – la questione di legittimità costituzionale del payback sui dispositivi medici

Il 22 maggio, si è tenuta a Roma l’udienza pubblica di discussione relativa alla questione di legittimità costituzionale del payback sui dispositivi medici davanti alla Corte Costituzionale. L’udienza ha richiesto anche una sessione pomeridiana e si è conclusa alle ore 18.10. Erano presenti i legali di sedici imprese, dell’Avvocatura Generale dello Stato (per conto della…

Continua a leggere

ANAC-digitalizzazione appalti pubblici, proroga di alcuni adempimenti e indicazioni operative alle stazioni appaltanti

Al fine di consentire il completamento del processo di digitalizzazione in atto in cui sono impegnate le stazioni appaltanti, l’Autorità Nazionale Anticorruzione, d’intesa con il Ministero Infrastrutture e Trasporti, con il Comunicato del Presidente del 28 giugno 2024 ha disposto la proroga fino al 31 dicembre 2024 di alcuni adempimenti indicati nella Delibera n. 582/12/2023 e nel Comunicato del Presidente del…

Continua a leggere

La valutazione di affidabilità di un operatore economico: irrilevanza della mancata annotazione nel casellario informatico di precedenti illeciti professionali noti alla stazione appaltante

Il Consiglio di Stato, con sentenza n. 4658/2024 del 24 maggio 2024, si è pronunciato in merito alla legittimità, alla luce dei canoni interpretativi del giudizio di affidabilità di un operatore economico, della legittimità della disposta esclusione da una gara di un concorrente per le condotte tenute dallo stesso in un precedente rapporto contrattuale con…

Continua a leggere

Mi fido di te. La “fiducia” nel nuovo Codice dei contratti

Il principio della fiducia, finalizzato anche a contrastare la c.d. “paura della firma” nella p.a., rafforza l’autonomia decisionale della stazione appaltante nella valutazione di affidabilità/inaffidabilità dell’operatore economico, il quale deve ripagare la fiducia ricevuta comportandosi con diligente responsabilità I pronunciamenti giurisprudenziali sul principio della fiducia previsto dal nuovo Codice ne rimarcano la configurazione in termini…

Continua a leggere

Si può optare per la procedura negoziata in luogo dell’affidamento diretto?

La procedura negoziata  è sempre attivabile in luogo dell’affidamento diretto? E’ questo il quesito sottoposto all’ufficio di supporto del MIT nel parere n. 2577/2024 “Nella fascia d’importo prevista per gli affidamenti diretti di cui all’art. 50, comma 1, lett. a) e b), è possibile aggravare la procedura effettuando invece una negoziata prevista dalle lett. c), d) ed…

Continua a leggere

Affidamento diretto e criteri di aggiudicazione

L’allegato I.1 del Codice dei Contratti all’art 3, lett d) definisce l’affidamento diretto come “l’affidamento del contratto senza una procedura di gara, nel quale, anche nel caso di previo interpello di più operatori economici, la scelta è operata discrezionalmente dalla stazione appaltante o dall’ente concedente, nel rispetto dei criteri qualitativi e quantitativi di cui all’articolo…

Continua a leggere

Verifica di anomalia delle offerte e costi della manodopera: l’inderogabilità dei minimi tabellari

Avv. Anna Cristina Salzano Il TAR per l’Emilia Romagna – Parma, con sentenza 137/2024 del 28 maggio 2024, si è soffermato, con un’approfondita analisi, sui canoni di operatività della verifica di anomalia dell’offerta in punto di verifica di congruità dei costi per la manodopera alla luce del nuovo Codice dei Contratti Pubblici. Nello specifico si…

Continua a leggere

Spesa farmaceutica. Cresce il consumo di farmaci biosimilari, ma la sostenibilità del comparto è a rischio

Il Rapporto Egualia 2023 certifica il raggiungimento di una quota di mercato del 49% su quello di riferimento.  Tuttavia l’espansione del mercato dei biosimilari – necessaria per contenere la spesa farmaceutica e poter finanziare quella crescente per i costosi farmaci innovativi – è a rischio, considerate le criticità che, secondo i produttori, condizionano la sostenibilità…

Continua a leggere