La regione Emilia-Romagna e le sigle sindacali firmano il nuovo protocollo sulla legalità degli appalti

pubblicato il: 1 Giugno 2022

Il protocollo si applica anche a tutte le gare di Intercent-ER (soggetto aggregatore acquisti ) e promuove qualità del lavoro e contrasto alla criminalità organizzata

È stato sottoscritto dalla Regione Emilia-Romagna e dai sindacati Cgil, Cisl e Uil il nuovo Protocollo su legalità e appalti, volto a promuovere nelle procedure pubbliche di affidamento la qualità del lavorola prevenzione e la lotta alla criminalità organizzata.

Il nuovo protocollo, che estende ed integra quello già sottoscritto nel 2017, prevede un’articolata serie di misure e si applica a tutte le gare di appalto per l’affidamento di lavori, beni e servizi svolte dalla Regione, da Intercent-ER e dalle Aziende sanitarie. In particolare, tra le principali novità previste dal documento vi sono:

  • l’impegno delle stazioni appaltanti a effettuare consultazioni preliminari con i soggetti firmatari e le  organizzazioni sindacali, con particolare riferimento alle clausole e ai diritti condivisi nei protocolli e negli accordi in materia di legalità, diritti dei lavoratori e qualità del lavoro;
  • l’obbligatorietà di applicazione da parte di tutte le imprese coinvolte a qualsiasi titolo (appaltatori, affidatari, subappaltatori, subaffidatari) dei contratti di lavoro nazionali e territoriali;
  • il riconoscimento degli stessi diritti ai lavoratori delle imprese appaltanti;
  • l’inserimento di premialità per le imprese per un sistema di controlli e vigilanza nelle fasi esecutive;
  • la realizzazione di una banca dati degli appalti, con un registro di subappaltatori e sub affidatari.