Nuova iniziativa Consip in campo sanitario: al via la gara per la fornitura alle PA di valvole aortiche impiantabili per via trans-catetere (TAVI)

pubblicato il: 7 Aprile 2021

L’Accordo quadro, in collaborazione con la Società Italiana di Cardiologia Interventistica (GISE), metterà a disposizione delle strutture sanitarie pubbliche 10.500 TAVI

 Consip ha indetto la prima gara per la fornitura di 10.500 valvole aortiche impiantabili per via trans-catetere destinate alle strutture sanitarie pubbliche, per un valore stimato complessivo pari a circa 186 milioni di euro

Lo strumento scelto per questa iniziativa è l’Accordo quadro multi-aggiudicatario – che garantisce alle amministrazioni un’ampia scelta dei dispositivi medici più adatti alle esigenze di ciascun paziente – strutturato in due lotti merceologici in base al meccanismo di rilascio della valvola cardiaca:

Lotto 1: “TAVI auto espandibili” (nr. 6.300 TAVI)

Lotto 2: “TAVI non auto espandibili” (nr. 4.200 TAVI)

L’Accordo Quadro avrà una durata di 12 mesi, periodo nel quale le amministrazioni potranno affidare appalti specifici a uno o più degli operatori economici aggiudicatari, sulla base di una decisione motivata dalla storia clinica e dall’anatomia del paziente (c.d. “criterio della scelta clinica”).

Come per tutte le altre iniziative Consip in campo sanitario:

la gara sarà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, basata sul miglior rapporto qualità/prezzo (70 punti tecnici e 30 punti economici). Una parte significativa della valutazione tecnica è dedicata alla misura dell’efficacia terapeutica dei dispositivi determinata tramite l’analisi delle evidenze cliniche, comprovate nella letteratura scientifica delle valvole offerte.

la Commissione giudicatrice sarà composta da medici esperti del settore, con comprovata esperienza nel campo della cardiologia interventistica, per garantire la più ampia attenzione alle esigenze del paziente e alla valutazione dell’innovazione tecnologica e della qualità dei prodotti offerti. Per questa prima edizione dell’Accordo Quadro, Consip si è avvalsa delle specifiche competenze cliniche della Società Italiana di Cardiologia Interventistica (GISE) e del suo Presidente, prof. Giuseppe Tarantini.