Nel 2020 è di 4,3 miliardi di Euro il valore delle gare “farmaci” bandite dalla PA attraverso il sistema dinamico di acquisto messo a disposizione da Consip

pubblicato il: 7 Aprile 2021

Il dato segna una crescita del +155% rispetto al 2019. Aumentato di sei volte l’acquisto di farmaci per i reparti di terapia intensiva, +25% per le dosi di vaccini antinfluenzali

Con la  pubblicazione di due nuove gare della Regione Umbria – appalto da 60 milioni di euro per il fabbisogno regionale di farmaci – e della Regione Friuli Venezia Giulia – appalto da 120 milioni di euro per un accordo quadro, con più operatori economici per la fornitura di farmaci – il Sistema dinamico d’acquisto della PA (Sdapa) Farmaci di Consip ha raggiunto nel 2020 i 4,3 miliardi di euro di valore delle gare bandite dalle amministrazioni (+155% rispetto al 2019), per oltre 50 appalti specifici.

A ricorrere maggiormente allo SDAPA Farmaci sono le Amministrazioni regionali, per lo svolgimento di procedure in forma aggregata (come nel caso della Regione Umbria) e per stipulare Convenzioni o Accordi quadro che consentono alle strutture sanitarie di scegliere fra diversi fornitori (come nel caso della Regione Friuli Venezia Giulia).

Lo Sdapa è lo strumento di negoziazione messo a disposizione da Consip nell’ambito del Programma di razionalizzazione degli acquisti della PA per l’approvvigionamento di prodotti farmaceutici destinati alle strutture del SSN. A oggi consente di acquistare oltre 6.500 prodotti farmaceutici, inclusi i farmaci salvavita, gli antineoplastici, i farmaci biologici e i vaccini.

Tra i dati e fatti significativi registrati nel 2020 si segnalano:

l’acquisizione di oltre 2 milioni di dosi di vaccino antinfluenzale per il fabbisogno di 6 Regioni (Abruzzo, Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Molise, Umbria) pari a +25% rispetto al dato 2019

il supporto fornito alla PA nell’emergenza COVID, testimoniato dall’incremento di oltre 6 volte rispetto al 2019 dell’acquisto di farmaci per i reparti di terapia intensiva, per un importo complessivo di 43,4 milioni di euro

I dati evidenziano l’apprezzamento della PA verso il Sistema Dinamico di Acquisizione, che consente di negoziare in autonomia gare sopra e sottosoglia comunitaria in maniera rapida e semplificata, grazie alla standardizzazione delle procedure e della documentazione di gara, alla semplificazione delle modalità di partecipazione per le imprese, alla significativa riduzione dei tempi di gestione della gara e di valutazione delle offerte per le amministrazioni, nonché a una maggiore concorrenzialità della procedura.